Menu Orizzontale What Girls Want: Dov'è finito lo "Shopping"??

Thursday, 25 February 2016

Dov'è finito lo "Shopping"??




Giorno dopo giorno siamo sempre più bombardati da pubblicità che ci invitano allo shopping online, continue pubblicità di accessori, di abiti, di siti a prezzi scontati e di spedizioni gratis; ma dov'è finito lo Shopping con la "S" maiuscola??

Chiariamo, non sono assolutamente contro lo shopping online, anzi, talvolta anche io ne approfitto, con accessori che non riesco facilmente a trovare nei negozi; ma ciò non significa assolutamente che questo possa sostituire l'ebrezza di uno shopping fisico. La bellezza dell'entrata in un negozio, di poter toccare con mano gli articoli, di poterli provare rimirandosi allo specchio, ed infine l'uscire dal negozio con un bel sacchetto da sfoggiare come fosse una borsa firmata. Sarò all'antica, ma da piccola ho sempre adorato la scena di "Pretty Woman" in cui lei faceva uno shopping sconsiderato, provando di tutto e di più, e perfettamente abbinata di tutti gli accessori più glam, usciva con i suoi sacchetti di Prada e Chanel dai negozi, e passeggiava per le strade di Los Angeles. Sono cresciuta guardando quei film in cui le ragazze facevano le prove con le amiche davanti allo specchio del negozio, e provando di tutto si divertivano come fossero delle modelle davanti ad un fotografo per uno shooting di un giornale. Lo shopping online toglie tutto questo; certo è comodo, veloce e non ci si deve muovere da casa, ma l'ebrezza del vero shopping non la si prova più. Oggigiorno i siti multibrand offrono servizi sempre più allettanti, ti memorizzano nel loro server, quasi riescono a proporti i capi che potrebbero interessarti come se conoscessero i tuoi gusti, ma in realtà conoscono solo i tuoi precedenti acquisti. Una volta avere la propria privacy era importante, ora poter accedere al sito o acquistare senza dover più scrivere nulla ed essere riconosciuti è una cosa essenziale nello shopping online; uno dei primi a fidelizzare in questo modo è stato Yoox.com, sito multibrand in cui poter acquistare dagli accessori agli abiti, Amazon è ancora probabilmente il leader nel settore della vendita online, e Zalando mantiene il proprio successo con il motto del reso gratuito. Tutto ciò è molto positivo, ma io continuo a preferire le commesse di Victoria's Secret che vengono da te, si interessano di cosa stai cercando, ed addirittura prendono le tue misure per consigliarti l'intimo più giusto per le tue forme; queste sono sicuramente esperienze di shopping più gratificanti della scritta sul telefono "riceverai il tuo articolo entro 30 giorni". C'è poco da fare, io resto un'affezionata dello shopping di una volta, e mai mi passerebbe per l'anticamera del cervello di acquistare una borsa di Chanel o Gucci su internet, perché dove sarebbe il bello?? Questo genere di brand hanno sempre trattato i propri clienti come dei reali, da San Carlo a Torino, quando entri ti offrono le "bollicine" per rendere il tuo shopping più piacevole, le commesse sono gentili e si interessano a te come se fossi la persona più importante di questo mondo, ed è vero che pur di vendere ti direbbero qualsiasi cosa, ma questo fa sì che l'auto stima di una donna salga a dismisura nell'arco di una decina di minuti. Ovviamente questo genere di trattamento non è riservato nei negozi low cost, anzi, talvolta se chiedi una taglia che non è più esposta, vieni guardato come se arrivassi dalla luna, ma io preferisco anche in questo caso lo shopping diretto nel negozio. Quando mi trovo di fronte ad un sito di acquisti online, e vedo qualcosa che mi piace le mie domande sono sempre le stesse: "come calzerà??", "mi starà bene??", "Ma il colore sarà veritiero o meno??" Ed infine, "ma se mi sta male, devo farmi tutto lo sbattimento di fare il reso???".
Queste domane quasi sempre mi impediscono di essere serena nello shopping online, perché diciamo la verità, quando entrò in un negozio, multibrand, low-cost o firmato, e vedo qualcosa che mi piace da morire, 8 volte su 10, provandolo, cambio idea! Sono fatta così, un po troppo variabile nelle mie scelte, ma c'è poco da fare, lo shopping online non fa per me. 
Ci sarà il giorno, o forse esiste già ma io non me ne sono ancora resa conto, in cui i webshop avranno l'immagine del tuo fisico nei loro server, e tu potrai provare le cose sul tuo pc, senza dover neanche alzarti dal divano; forse quando quest tecnologia sarà accessibile a tutti i negozi online potrò essere più convinta ad acquistare tramite pc, ma per ora mi tengo la mia adorata passeggiata del sabato pomeriggio per negozi...
#ShoppingOnline
#NonEsitePiùLoShoppingDiUnaVolta
#IoVoglioAncoraLeBollicine
XOXO 









7 comments:

  1. Sono d'accordo con te pienamente abbiamo artisti di moda fantastici cambiamo direzione
    babaluccia.blogspot.com
    bloglovin

    ReplyDelete
  2. Sono d'accordo con te pienamente abbiamo artisti di moda fantastici cambiamo direzione
    babaluccia.blogspot.com
    bloglovin

    ReplyDelete
  3. hoomaikai, 'ike i ka loa Fun, a he nani nō, hopefully pono

    ReplyDelete
  4. Anche io non riesco a comprare on line, sono legata ad uno shopping vecchio stampe
    Lalu

    ReplyDelete
    Replies
    1. Comprare online a volte può essere utile se si sa bene cosa si vuole! Ma per un eterna indecisa come me, il vecchio e caro shopping è sempre il migliore 😊

      Delete